54. Jahrgang Nr. 4 / Juni 2024
Datenschutzerklärung | Zum Archiv | Suche




Ausgabe Nr. 9 Monat November 2004
Widerstand? - Fehl(er)anzeige!


Ausgabe Nr. 11 Monat Dezember 2004
Notstand: einbetoniert ... oder doch: Extra Ecclesiam salus est?


Ausgabe Nr. 1 Monat Januar 2005
Misericordias Domini in aeternum cantabo - Autobiographie von Mgr. Pierre Martin Ngô-dinh-Thuc, Erzbischof von Hué, übersetzt von Elisabeth Meurer


Ausgabe Nr. 1 Monat Januar 2005
DECLARATIO


Ausgabe Nr. 1 Monat Januar 2005
Öffentliche Verkündigung der DECLARATIO


Ausgabe Nr. 2 Monat Februar 2004
Enzyklika Mystici Corporis


Ausgabe Nr. 4 Monat April 2004
Offener Brief an H.H. Bischof M. Pivaruns


Ausgabe Nr. 6 Monat Juli 2004
Eberhard Heller: Der Fall Y. Yurchik: Aufnahme in die röm.-kath. Kirche?


Ausgabe Nr. 3 Monat April 2005
Zum Tode von Johannes Paul II.


Ausgabe Nr. 3 Monat April 2004
L’ERREUR FONDAMENTALE DE VATICAN II


Ausgabe Nr. 3 Monat April 2004
Some Remarks concerning the Consecrations by Mgr. Ngô-dinh-Thuc and Mgr. Carmona


Ausgabe Nr. 8 Monat Oktober 2004
Open Letter to most Reverend Bishop M. Pivarunas


Ausgabe Nr. 8 Monat Oktober 2004
ROTHKRANZ Y LAS INVESTIGACIONES...


Ausgabe Nr. 10 Monat Dezember 2004
EL ERROR PRINCIPAL DEL VATICANO II


Ausgabe Nr. 10 Monat Dezember 2004
La libertad religiosa, error del Vaticano II


Ausgabe Nr. 10 Monat Dezember 2004
EL HABITO HACE AL MONJE


Ausgabe Nr. 11 Monat december 2005
HABEMUS PAPAM?


Ausgabe Nr. 11 Monat december 2005
La libertad religiosa, error del Vaticano II


Ausgabe Nr. 11 Monat december 2005
Sobre la situacin actual de la Iglesia


Ausgabe Nr. 11 Monat december 2005
A propos de la situation actuelle de lEglise


Ausgabe Nr. 11 Monat december 2005
A commentary on the present situation of the Church


Ausgabe Nr. 1 Monat Februar 2006
Am Scheideweg


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 2006
Autobiografa de Monseor P. M. Ng-dinh-Thuc - Prologo


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 2006
Autobiografia II


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 2006
Apendice II - Documentos


Ausgabe Nr. 3 Monat April 2003
ber das Papsttum der Rmischen Bischfe


Ausgabe Nr. 4 Monat April 2003
Surrexit Christus, spes mea


Ausgabe Nr. 4 Monat April 2003
La silla apostlica ocupada


Ausgabe Nr. 5 Monat Juni 2003
ber das Papsttum der Rmischen Bischfe


Ausgabe Nr. 5 Monat Juni 2003
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 6 Monat Juli 2003
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 7 Monat September 2003
Der Hauptirrtum des II. Vatikanums - Vorwort


Ausgabe Nr. 7 Monat September 2003
ber den Papst


Ausgabe Nr. 8 Monat October 2003
LEglise Catholique-Romaine de la diaspora


Ausgabe Nr. 8 Monat October 2003
Sobre la situacin actual de la Iglesia (esp.)


Ausgabe Nr. 8 Monat October 2003
A propos de la situation actuelle de lEglise (fr.)


Ausgabe Nr. 8 Monat October 2003
A commentary on the present situation of the Church (engl.)


Ausgabe Nr. 10 Monat Dezember 2003
Warum kein islamischer Religionsunterricht


Ausgabe Nr. 11 Monat December 2003
Reflexiones sobre la fiesta de Navidad


Ausgabe Nr. 11 Monat December 2003
The Apostolic See Occupied


Ausgabe Nr. 11 Monat December 2003
The Episcopal Consecration of Fr. Guerard des Lauriers


Ausgabe Nr. 11 Monat December 2003
Mgr. Lefebvre est-il vque ou simple lac?


Ausgabe Nr. 3 Monat Juni 1971
Zur Frage der Gltigkeit der heiligen Messe


Ausgabe Nr. 1 Monat Mrz 2002
Ich bin allein


Ausgabe Nr. 1 Monat Mrz 2002
Buchbesprechung


Ausgabe Nr. 2 Monat Mars 2002
Alla ricerca dellunit perduta


Ausgabe Nr. 2 Monat Mars 2002
In Search of lost unity (engl/spa)


Ausgabe Nr. 3 Monat Mai 2002
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 5 Monat September 2002
Der Apostolische Stuhl


Ausgabe Nr. 5 Monat September 2002
Die Weihe von P. Gurard des Lauriers zum Bischof


Ausgabe Nr. 8 Monat December 2002
How can you be a christian without Church?


Ausgabe Nr. 8 Monat December 2002
Le Sige apostolique < occup >


Ausgabe Nr. 8 Monat December 2002
La conscration piscopale du P. Gurard des Lauriers


Ausgabe Nr. 8 Monat December 2002
La sede apostolica


Ausgabe Nr. 8 Monat December 2002
La consacrazione di P. Gurard des Lauriers a vescovo


Ausgabe Nr. 7 Monat Diciembre 2001
LA IGLESIA CATOLICO-ROMANA EN LA DIASPORA


Ausgabe Nr. 7 Monat Diciembre 2001
Ha permitido Roma el viejo rito misal


Ausgabe Nr. 7 Monat Diciembre 2001
A la recherche de l'unit perdue


Ausgabe Nr. 1 Monat April 2001
Christus erstand, Er, mein Hoffen


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 2001
Auf der Suche nach der verlorenen Einheit


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 2001
Offener Brief an H.H. P. Perez


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 2001
SOLO LA VIEJA MISA


Ausgabe Nr. 4 Monat September 2001
Anmerkungen zum Briefwechsel mit H.H. Pater Perez


Ausgabe Nr. 3 Monat August 2000
VIVA EL CHRISTO REY! - STATIONEN EINER REISE DURCH MEXIKO -


Ausgabe Nr. 3 Monat August 2000
ERKLRUNG


Ausgabe Nr. 3 Monat August 2000
Abri der modernen Geschichte der katholischen Kirche in Mexiko


Ausgabe Nr. 3 Monat August 2000
SER CRISTIANO SIN IGLESIA? - UNA PONENCIA-


Ausgabe Nr. 3 Monat August 2000
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 4 Monat Nov.-Doppel-Nr.4/5 2000
EIN NICHT UNFEHLBARER PAPST


Ausgabe Nr. 4 Monat Nov.-Doppel-Nr.4/5 2000
VIVA CRISTO REY! -ESTACIONES DE UN VIAJE POR MJICO-


Ausgabe Nr. 4 Monat Nov.-Doppel-Nr.4/5 2000
Religin en Mjico


Ausgabe Nr. 6 Monat Dezember 2000
MITTEILUNGEN DER REDAKTION (dt/espa)


Ausgabe Nr. 7 Monat Mrz 2001
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 1999
Der Papst steht in der katholischen Kirche nicht zur Disposition


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 1999
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 4 Monat Oktober 1999
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 5 Monat Dezember 1999
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 6 Monat Februar 2000
Die Weissagung


Ausgabe Nr. 6 Monat Februar 2000
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 8 Monat November 1971
SCHACHER MIT DER MESSE


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 1972
QUELLEN DER GLAUBENSLEHRE


Ausgabe Nr. 1 Monat April 1998
Appell an den Redakteur der EINSICHT


Ausgabe Nr. 1 Monat April 1998
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 1998
UNFEHLBAR UND FEHLBAR ZUGLEICH


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 1998
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 3 Monat August 1998
Kirchensteuer und


Ausgabe Nr. 3 Monat August 1998
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 11 Monat April-Sondernummer 1998
DECLARATIO


Ausgabe Nr. 11 Monat April-Sondernummer 1998
ERKLRUNG S.E. Mgr. Pierre Martin Ng-dinh-Thuc


Ausgabe Nr. 11 Monat April-Sondernummer 1998
CURRICULUM VITAE DE MGR. PIERRE MARTIN NG-DINH-THUC


Ausgabe Nr. 11 Monat April-Sondernummer 1998
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 5 Monat Dezember 1998
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 6 Monat Februar 1999
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 4 Monat Oktober 1997
SEKTIERERTUM ALS VORGABE


Ausgabe Nr. 5 Monat Dezember 1997
DIE RESTITUTION DER KIRCHE ALS RECHTSGEMEINSCHAFT


Ausgabe Nr. 6 Monat Februar 1998
ZUM PROBLEM DER RESTITUTION


Ausgabe Nr. 4 Monat Dezember 1993
DER HL. ALBERTUS MAGNUS


Ausgabe Nr. 5 Monat Februar 1994
Offener Brief an Herrn Jean-Gerard Roux


Ausgabe Nr. 4 Monat November 1996
VERSINKT DER KATHOLISCHE WIDERSTAND IM SEKTIERERTUM?


Ausgabe Nr. 2 Monat Juli 1995
Anhang: Die wichtigsten uerungen des Lehramtes zu Thomas von Aquin


Ausgabe Nr. 4 Monat Dezember 1995
NUR NOCH AUSLAUFMODELL?


Ausgabe Nr. 5 Monat Mrz, Doppelnr. 5-6 1996
IN MEMORIAM H.H. PFR. FRANZ MICHAEL PNIOK


Ausgabe Nr. 1 Monat Mai 1994
Nachruf auf Herrn Jean Andr Perlant


Ausgabe Nr. 13 Monat June 2011
La Santisima Trinidad


Ausgabe Nr. 4 Monat Dezember 1994
ber die geistliche Vollkommenheit


Ausgabe Nr. 2 Monat Mai 1992
ARCHBISHOP NGO-DINH-THUC MARTYR FOR THE FAITH


Ausgabe Nr. 3 Monat August 1992
DECLARATIO DE CONSECRATIONIBUS EPISCOPORUM


Ausgabe Nr. 5 Monat Dezember 1992
Zum Problem der gegenwrtigen Vakanz des rmischen Stuhles


Ausgabe Nr. 6 Monat Februar-Mrz 1993
Zum Problem der gegenwrtigen Vakanz des rmischen Stuhles


Ausgabe Nr. 4 Monat Mai 2006
Mitteilungen der Redaktion


Ausgabe Nr. 2 Monat Juli 1991
EIDESSTATTLICHE ERKLRUNG


Ausgabe Nr. 3 Monat September 1991
ZUM TODE VON HERRN ANACLETO GONZALEZ FLORES


Ausgabe Nr. 4 Monat Dezember 1991
IN ERINNERUNG AN BISCHOF MOISS CARMONA RIVERA


Ausgabe Nr. 5 Monat Februar 1992
ZEHN JAHRE SEDISVAKANZERKLRUNG S.E. MGR. P. M. NG-DINH-THUC


Ausgabe Nr. 5 Monat Februar 1992
EIDESSTATTLICHE ERKLRUNG lat/dt/engl/fr/span/ital


Ausgabe Nr. 5 Monat Februar 1992
ZEUGNIS DES GLAUBENS - ZUM PROBLEM DER GEGENWRTIGEN VAKANZ DES RMISCHEN STUHLES -


Ausgabe Nr. 1 Monat Mai 1990
WEITERE EINZELHEITEN ZUR ENTFHRUNG VON S.E. MGR. NGO-DINH-THUC


Ausgabe Nr. 7 Monat April 1990
ZUR PROBLEMATIK DER RESTITUTION DER KIRCHLICHEN HIERARCHIE


Ausgabe Nr. 8 Monat Mrz 1989
APPELL AN SEINE MITBRDER


Ausgabe Nr. 1 Monat Mai/Juni 1987
DER BRUCH FAND NICHT STATT!


Ausgabe Nr. 7 Monat April-Sondernr 1988
KIRCHE OHNE RELIGION UND RELIGIONSLOSE KIRCHEN


Ausgabe Nr. 6 Monat Mrz 1988
KIRCHE OHNE RELIGION UND RELIGIONSLOSE KIRCHEN


Ausgabe Nr. 1 Monat April 1985
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 3 Monat Juli 1985
NACHRICHTEN, NACHRICHTEN, NACHRICHTEN


Ausgabe Nr. 6 Monat Februar/Mrz 1986
BITTSCHREIBEN AN UNSERE BISCHFE


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 1984
LESERBRIEFE, LESERMEINUNG...


Ausgabe Nr. 3 Monat August 1984
ZUR BISCHOFSWEIHE VON MGR. GNTHER STORCK


Ausgabe Nr. 6 Monat Februar 1985
ZEIGE MIR, HERR, DEINE WEGE


Ausgabe Nr. 6 Monat Oktober 2006
Wenn die Kirche nicht gttlich wre... 2. Fortsetzung


Ausgabe Nr. 1 Monat Mai 1983
Die Ereignisse der beiden letzten Jahre


Ausgabe Nr. 1 Monat Mai 1983
EINIGE ANMERKUNGEN ZU DEN VON MGR. NGO-DINH-THUC UND MGR. CARMONA GESPENDETEN BISCHOFSWEIHEN


Ausgabe Nr. 1 Monat Mai 1983
DIE ANGRIFFE


Ausgabe Nr. 2 Monat Juli 1983
ZUM PROBLEM DER BISCHOFSWEIHEN UND DER DECLARATIO VON S.E. ERZBISCHOF NGO-DINH-THUC


Ausgabe Nr. 2 Monat Juli 1983
BRIEF VON HERRN REKTOR A.D. OTTO BRAUN AN DIE REDAKTION


Ausgabe Nr. 7 Monat Mrz 1984
Eine Erklrung von Mgr. M.L. Gurard des Lauriers


Ausgabe Nr. 1 Monat Mai 1982
BRIEF AN S.E. MGR. PIERRE MARTIN NG-DINH-THUC


Ausgabe Nr. 1 Monat Mai 1982
NACHRUFE


Ausgabe Nr. 1 Monat Mai 1982
MITTEILUNGEN DER REDAKTION


Ausgabe Nr. 2 Monat August 1982
ERZBISCHOF PETER MARTIN NGO-DINH-THUC


Ausgabe Nr. 2 Monat August 1982
H.H. PFARRER JOSEF LEUTENEGGER IN MNCHEN


Ausgabe Nr. 3 Monat Oktober 1982
EINIGE ANMERKUNGEN ZU DEN ... GESPENDETEN BISCHOFSWEIHEN


Ausgabe Nr. 4 Monat Dezember 1982
STURMWOLKEN BER DER GANZEN WELT


Ausgabe Nr. 12 Monat Mrz 1982
DECLARATIO


Ausgabe Nr. 12 Monat Mrz 1982
Declaration concernant Palmar


Ausgabe Nr. 12 Monat Mrz 1982
CURRICULUM VITAE DE MGR. PIERRE MARTIN NG-DINH-THUC


Ausgabe Nr. 4 Monat Oktober 1981
BRIEF AN MSGR. LEFEBVRE


Ausgabe Nr. 1 Monat Mai 1980
SECTE ORTHODOXE?


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 1980
QU'EST-CE DIRE: LA NOUVELLE MESSE PEUT TRE VALIDE ?


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 1980
LETTRES


Ausgabe Nr. 4 Monat Oktober 1980
REPONSE DE HR L'ABBE HANS MILCH AUX QUESTIONS


Ausgabe Nr. 6 Monat Februar 1981
QUE SIGNIFIE LA COEXISTENCE DES RITES PRE- ET POSTCONCILIAIRES


Ausgabe Nr. 7 Monat April 1981
KANON 188, 4 DES CIC


Ausgabe Nr. 7 Monat April 1981
Protestation de Foi Catholique - franz/deutsch


Ausgabe Nr. 7 Monat April 1981
LO UNICO QUE QUEREMOS ES LA MlSA TRIDENTINA


Ausgabe Nr. 7 Monat Dezember 2006
Und ihr werdet sein wie Gott


Ausgabe Nr. 2 Monat Juli 1979
BRIEF AN MGR. LEFEBVRE


Ausgabe Nr. 5 Monat Dezember 1979
OFFENER BRIEF AN HERRN PROF.DR. HEINZ KREMERS


Ausgabe Nr. 7 Monat April 1980
POUR VOUS ET POUR TOUS - LE PROGRAMME DE JEAN-PAUL II


Ausgabe Nr. 1 Monat Juni 1978
Konzil von Trient: Dekret ber das Sakrament der Eucharistie - ERLSUNG


Ausgabe Nr. 2 Monat Juli 1977
DIE LITURGISCHE SPRACHE


Ausgabe Nr. 3 Monat September 1977
Konzil von Trient: Dekret ber das Meopfer


Ausgabe Nr. 4 Monat November 1977
DIE DOGMATISCHEN BESTIMMUNGEN DES TRIDENTINUMS ZUR PRIESTERWEIHE


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 2007
EN LA ENCRUCIJADA


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 2007
la croise des chemins


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 2007
At the crossroads


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 2007
Y seris como Dios (Gn. 3, 5)


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 2007
And thou wilt be like God (Gen. 3,5)


Ausgabe Nr. 12 Monat Februar 2007
MISERICORDIAS DOMINI IN AETERNUM CANTABO


Ausgabe Nr. 12 Monat Februar 2007
MISERICORDIAS DOMINI IN AETERNUM CANTABO, 1er continuation


Ausgabe Nr. 12 Monat Februar 2007
MISERICORDIAS DOMINI IN AETERNUM CANTABO, 3. continuation


Ausgabe Nr. 12 Monat Februar 2007
APPENDICE


Ausgabe Nr. 6 Monat Februar 1976
EMPFEHLUNGEN ZUM VERHALTEN DER PRIESTER


Ausgabe Nr. 7 Monat Oktober 1972
DIE LOGIK EINES THEOLOGEN


Ausgabe Nr. 12 Monat Mrz 1974
Papa haereticus


Ausgabe Nr. 13 Monat September 2007
Carta a Su Eminencia el obispo XXX


Ausgabe Nr. 13 Monat September 2007
Letter to His Excellency xxxx


Ausgabe Nr. 13 Monat September 2007
LA SANTISIMA TRINIDAD


Ausgabe Nr. 13 Monat September 2007
Et vous serez comme Dieu


Ausgabe Nr. 13 Monat September 2007
Declaratio


Ausgabe Nr. 13 Monat September 2007
Declaracin


Ausgabe Nr. 13 Monat September 2007
Declaration


Ausgabe Nr. 13 Monat September 2007
Dclaration


Ausgabe Nr. 13 Monat September 2007
Dichiarazione


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2007
Brief an einen Bischof...


Ausgabe Nr. 12 Monat Fvrier 1982
COEXISTENCE PACIFIQUE?


Ausgabe Nr. 12 Monat Fvrier 1982
POUR L'AMOUR DE LA VERITE


Ausgabe Nr. 11 Monat Mai 1984
DE LA RESISTANCE CATHOLIQUE A L'OCCUPATION MODERNISTE


Ausgabe Nr. 11 Monat Mai 1984
Mgr. Lefebvre est-il vque ou simple lac?


Ausgabe Nr. 11 Monat Mai 1984
LE TEMPS DE L'APOCALYPSE


Ausgabe Nr. 12 Monat August 1984
SIEGE ET CHUTE DE LA FORTERESSE ROMAINE


Ausgabe Nr. 12 Monat August 1984
DECLARAT ION OF MGR. M.L. GURARD DES LAURIERS


Ausgabe Nr. 13 Monat Oktobre 1984
SACRE DE M. L'ABBE GNTHER STORCK


Ausgabe Nr. 13 Monat Oktobre 1984
MISE AU POINT DE LA SAKA SUR LE SACRE DE L'ABB G. STORCK


Ausgabe Nr. 13 Monat Oktobre 1984
QUE PENSER DE LA MISE AU POINT DE M. ALPHONSE EISELE?


Ausgabe Nr. 14 Monat Decembre 1984
LE CAS DU PAPE HONORIUS (625-638)


Ausgabe Nr. 14 Monat Decembre 1984
DE ECCLESIAE CAPITE


Ausgabe Nr. 11 Monat May 1980
ORTHODOX SECT?


Ausgabe Nr. 11 Monat May 1980
THE APOSTOLIC CHAIR VACANT


Ausgabe Nr. 11 Monat May 1980
PEACEFUL CO-EXISTENCE?


Ausgabe Nr. 11 Monat May 1980
ONCE MORE: PRECISE QUESTIONS TO ECNE


Ausgabe Nr. 12 Monat June 1980
A PROCLAMATION ON 'THE NEW MASS AND THE POPE'


Ausgabe Nr. 13 Monat Februar 1981
NOVUS ORDO MISSAE: AN ANTI-MASS, Part 2


Ausgabe Nr. 13 Monat August 1981
LE CANON 188, N 4 OU: OU EST L'EGLISE


Ausgabe Nr. 13 Monat August 1981
LETTRE A MSGR. LEFBVRE


Ausgabe Nr. 11 Monat April 1985
MONTRE-MOI TES CHEMINS, SEIGNEUR


Ausgabe Nr. 11 Monat April 1985
OUR LADY OF FATIMA AND THE HOLY FATHER


Ausgabe Nr. 11 Monat April 1985
DE APOSTOLICA SEDE


Ausgabe Nr. 14 Monat February 1984
INFORMATIONS OF THE EDITOR


Ausgabe Nr. 14 Monat February 1984
NUAGES NOIRS SUR LE MONDE ENTIER


Ausgabe Nr. 12 Monat July 1983
THE SO-CALLED 'EXCOMMUNICATION' OF H.E. ARCHBISHOP NG-DINH-THUC


Ausgabe Nr. 12 Monat July 1983
JUAN PABLO II. NO ES UN PAPA CATOLICO


Ausgabe Nr. 12 Monat July 1983
VATICAN II FACE LA TRADITION


Ausgabe Nr. 12 Monat July 1983
REPONSE DE M. L'ABB MILCH A LA LETTRE OUVERTE DU M. HELLER


Ausgabe Nr. 13 Monat Oktober 1983
FALSE BISHOPS AND TRUE BISHOPS


Ausgabe Nr. 13 Monat Oktober 1983
IS ONE A SCHISMATIC, WHEN IN OUR DAYS ONE CONSIDERS THE CHAIR OF ST. PETER AS VACANT


Ausgabe Nr. 11 Monat April 1983
AGAINST THE 'PROPHECY' OF THE SO-CALLED 'ROMAN CATHOLIC'


Ausgabe Nr. 11 Monat April 1983
THE ARIANISM - AN EXAMPLE FOR THE EXISTENCE OF THE CONSENSUS FIDELIUM


Ausgabe Nr. 11 Monat April 1983
MONSEOR LEFEBVRE COMO PROFETA


Ausgabe Nr. 11 Monat Mai 1981
LE NOVUS ORDO MISSAE: UNE ANTI-MESSE


Ausgabe Nr. 11 Monat Mai 1981
SEULEMENT, QUAND LE FILS DE L'HOMME REVIENDRA TROUVERA-TIL LA FOI SUR LA TERRE?


Ausgabe Nr. 14 Monat Oktober 1981
LA BANDE DES QUATRE


Ausgabe Nr. 11 Monat May 1980
APPEL DU 16.4.1979


Ausgabe Nr. 12 Monat June 1980
Vox FIDEl: LA VOIX DE LA FOl OU L'ORGANE DES SOUHAITS


Ausgabe Nr. 12 Monat Decembre 1982
CURRICULUM VITAE DE MGR. LOUIS VEZELIS O.F.M. (fr.)


Ausgabe Nr. 12 Monat Decembre 1982
Some Remarks concerning the Consecrations by Mgr. Ng-dinh-Thuc and Mgr. Carmona


Ausgabe Nr. 12 Monat Decembre 1982
ALGUNAS CONSIDERACIONES SOBRE LAS CONSAGRACIONES EPISCOPALES


Ausgabe Nr. 12 Monat Decembre 1982
BREVES OBSERVATIONS SUR LES SACRES EPISCOPAUX


Ausgabe Nr. 12 Monat Decembre 1982
THE APOSTOLIC CHAIR VACANT


Ausgabe Nr. 12 Monat Decembre 1982
MGR. LEFEBVRE AS PROPHET


Ausgabe Nr. 12 Monat Decembre 1982
STORM CLOUDS OVER THE WHOLE WORLD


Ausgabe Nr. 15 Monat Decembre 1981
LA TRADICION


Ausgabe Nr. 15 Monat Decembre 1981
POUR VOUS ET POUR TOUS - LE PROGRAMME DE JEAN-PAUL II


Ausgabe Nr. 15 Monat Decembre 1981
SECTE ORTHODOXE ?


Ausgabe Nr. 11 Monat August 1982
A ROMAN CATHOLIC BISHOP SPEAKS


Ausgabe Nr. 11 Monat August 1982
LE CAS BARBARA


Ausgabe Nr. 11 Monat August 1982
THE CASE BARBARA


Ausgabe Nr. 11 Monat August 1982
THE QUESTION OF THE PAPACY TODAY


Ausgabe Nr. 12 Monat Mrz 2008
I believe in the holy Catholic Church, the communion of saints


Ausgabe Nr. 12 Monat Mrz 2008
The apostolic succession crisis and the sacrament of order in relation to the 20th century apostasy to the church of Rome


Ausgabe Nr. 12 Monat Mrz 2008
La crise de la succession apostolique et le sacrement de l'ordre en relation avec l'apostasie du 20e sicle de l'glise de Rome


Ausgabe Nr. 12 Monat Mrz 2008
DECLARATION: On John Paul II's death


Ausgabe Nr. 12 Monat Mrz 2008
LA BULA DE PAULO IV


Ausgabe Nr. 3 Monat April 2003
Pauls' IV. Bulle Cum ex apostolatus officio - Appendix


Ausgabe Nr. 13 Monat April 2008
LA VALIDEZ CE LOS RITOS POSTCONCILIARES CUESTIONADA


Ausgabe Nr. 13 Monat April 2008
PASCENDI DOMINICI GREGIS - CONTIN. 2


Ausgabe Nr. 13 Monat April 2008
ENSEIGNEMENT DE PIE XII POUR DFENDRE LES CRITURES


Ausgabe Nr. 13 Monat April 2008
PROCLAMATION CONCILIAIRE CONCERNANT LA LIBERT RELIGIEUSE


Ausgabe Nr. 13 Monat April 2008
The second Book of accusation for heresy against the author of the new Catechism from 1992


Ausgabe Nr. 13 Monat April 2008
The poignant Secret of Sister Lucy


Ausgabe Nr. 14 Monat Mai 2008
EL PROBLEMA DE LA RESTITUCION DE LA JERARQUIA CAT. 1.Cont


Ausgabe Nr. 14 Monat Mai 2008
EL PROBLEMA DE LA RESTITUCION DE LA JERARQUIA CAT. 2.Cont


Ausgabe Nr. 14 Monat Mai 2008
EL TEMA DE LA RESTAURACION DE LA JERARQUIA CATOLICA


Ausgabe Nr. 14 Monat Mai 2008
LA RESTAURACION DE LA JERARQUIA CATOLICA - BIBLIOGRAFIA


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 2008
Der schmerzliche 'Ehebruch' der 'Braut Christi'


Ausgabe Nr. 12 Monat Mrz 2008
REPLICA AL ARTICULO 'APOSTASIA Y CONFUSION'


Ausgabe Nr. 15 Monat Juli 2008
DICTAMEN SOBRE UNA ELECION PAPAL EN LAS PRESENTES CIRCUNSTANCIAS


Ausgabe Nr. 15 Monat Juli 2008
ELIGENDUS EST PAPA


Ausgabe Nr. 15 Monat Juli 2008
THE DIVINE MERCY


Ausgabe Nr. 11 Monat Mai 2009
The Holocaust Bar is too High


Ausgabe Nr. 11 Monat Mai 2009
SATIS COGNITUM


Ausgabe Nr. 11 Monat Mai 2009
Documents about the Case Williamson


Ausgabe Nr. 11 Monat Mai 2009
Sedevacantists Believe in the Holy Roman Catholic Church‏


Ausgabe Nr. 12 Monat September 2009
Aeterni Patris, span


Ausgabe Nr. 12 Monat September 2009
Le bon sens catholique


Ausgabe Nr. 13 Monat Diciembre 2009
Festividad de Cristo Rey


Ausgabe Nr. 13 Monat Diciembre 2009
LEGLISE CATHOLIQUE-ROMAINE DE LA DIASPORA


Ausgabe Nr. 13 Monat Diciembre 2009
Estado de emergencia: afianzado en cemento


Ausgabe Nr. 4 Monat Dezember 2010
Im Eiltempo vom Abseits ins Aus


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 2011
A. 6. c. Die nach dem Kirchenrecht den Neuerern zukommende Stellung.


Ausgabe Nr. 11 Monat Februar 2011
A. 7. a-b Knnen Ppste zu Hretikern, Apostaten oder Schismatikern mutieren


Ausgabe Nr. 1 Monat Mrz 2011
Zum Beginn des neuen Jahrganges 2011


Ausgabe Nr. 1 Monat Mrz 2011
In memoriam Prof. Wendland


Ausgabe Nr. 13 Monat June 2011
Clerical Abuse


Ausgabe Nr. 13 Monat June 2011
E sarete come Dio (Gn. 3, 5)


Ausgabe Nr. 13 Monat June 2011
SOBRE LA REALIDAD Y LA EXITENCIA DEL PURGATORIO


Ausgabe Nr. 4 Monat Dezember 2011
Der Wiederaufbau der Kirche als Institution


Ausgabe Nr. 3 Monat September 2012
30 Jahre Sedisvakanz-Erklrung


Ausgabe Nr. 2 Monat Juni 2013
Null und nichtig der Ritus der Bischofsweihe von 1968


Ausgabe Nr. 2 Monat April 2015
Islamisches Recht (arīa) mit dem Grundgesetz vereinbar?(1)


Ausgabe Nr. 2 Monat Mai 2017
Die Synode von Pistoja


Ausgabe Nr. 4 Monat Dezember 2019
Nachrichten, Nachrichten, Nachrichten...


Ausgabe Nr. 1 Monat Februar 2020
Clerici vagantes oder Priester der kath. Kirche


Ausgabe Nr. 2 Monat Mrz 2020
Quo vadis?


Ausgabe Nr. 4 Monat Juni 2020
The Errors of Vatican II and their defeat through Recognizing Christ as Son of God


Ausgabe Nr. 4 Monat Juni 2020
But we all beholding the glory of the Lord with open face, are transformed into the same image


Ausgabe Nr. 4 Monat Juni 2020
The Meaning of Art in the Religious Domain


Ausgabe Nr. 5 Monat Juni 2020
Los errores del Vaticano II y su superacin gracias al conocimiento de Cristo como Hijo de Dios


Ausgabe Nr. 5 Monat Juni 2020
Cmo se puede conocer a Cristo como Hijo de Dios: nuevas consideraciones


Ausgabe Nr. 5 Monat Juni 2020
Queda por responder la pregunta es Jesucristo el Hijo de Dios?


Ausgabe Nr. 5 Monat Juni 2020
Notas sobre el artculo Bienaventurados los puros de corazn porque ellos vern a Dios (Mt 5,8)


Ausgabe Nr. 5 Monat Juni 2020
Por eso, todos nosotros, ya sin el velo que nos cubra la cara, somos como un espejo que refleja la gloria del Seor;


Ausgabe Nr. 6 Monat Juni 2020
Jsus-Christ est-il le Fils de Dieu?


Ausgabe Nr. 6 Monat Juni 2020
Comment le Christ peut tre reconnu comme le Fils de Dieu


Ausgabe Nr. 6 Monat Juni 2020
La question demeure: Jsus-Christ est-il le Fils de Dieu?


Ausgabe Nr. 6 Monat Juni 2020
Heureux les coeurs purs, car ils verront Dieu (Mt. 5, 8)


Ausgabe Nr. 6 Monat Juni 2020
Remarques sur le trait: Heureux les coeurs purs, car ils verront Dieu (Mt. 5,8)


Ausgabe Nr. 6 Monat Juni 2020
Limportance de lart dans le domaine religieux


Ausgabe Nr. 6 Monat Juni 2020
Informations de la rdaction


Ausgabe Nr. 6 Monat Juni 2020
Les erreurs de Vatican II


Ausgabe Nr. 9 Monat November 2020
Sptes Erwachen


Ausgabe Nr. 2 Monat Mrz 2021
Ankndigung


Ausgabe Nr. 4 Monat August 2021
Der Geist als Seele der Kirche - deutsch und spanisch


Ausgabe Nr. 1 Monat Januar 2022
Corona perennis Corona auf ewig?


Ausgabe Nr. 2 Monat April 2022
Nachrichten, Nachrichten, Nachrichten...


Ausgabe Nr. 3 Monat Mai 2023
EINSICHT, Quo vadis? (Wohin gehst du?)


Ausgabe Nr. 4 Monat August 2023
Auf der Suche nach der verlorenen Einheit


Ausgabe Nr. 4 Monat August 2023
Hinweis auf die ERKLRUNG aus dem Jahr 2000


Ausgabe Nr. 4 Monat August 2023
Erklrung aus dem Jahr 2000


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
Editors Notes


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
In Search of Lost Unity


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
Note on the 2000 Declaration


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
The 2000 Declaration


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
En busca de la unidad perdida


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
Nota sobre la Declaracin del ao 2000


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
Declaratin del ao 2000


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
la recherche de unit perdue


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
Rfrence la DCLARATION de lan 2000


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
Dclaration de lanne 2000


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
Auf der Suche nach der verlorenen Einheit


Ausgabe Nr. 5 Monat Oktober 2023
Erklrung aus dem Jahr 2000


Ausgabe Nr. 6 Monat Dezember 2023
Mitteilungen der Redaktion


Ausgabe Nr. 1 Monat Januar 2024
Mitteilungen der Redaktion


Ausgabe Nr. 2 Monat Mrz 2024
Papa haereticus eine Antwort auf H.H. Vigan


Ausgabe Nr. 2 Monat Mrz 2024
Leserbrief


Ausgabe Nr. 2 Monat Mrz 2024
Aspicite nobis illusiones englisch


Ausgabe Nr. 2 Monat Mrz 2024
Papa haereticus englisch


Ausgabe Nr. 3 Monat Mrz 2024
Mitteilungen der Redaktion


Ausgabe Nr. 3 Monat Mrz 2024
Meine Begegnung mit S.E. Erzbischof Pierre Martin Ng-dinh-Thuc


Ausgabe Nr. 3 Monat Mrz 2024
My Time with His Excellency, Archbishop Pierre Martin Ng-dinh-Thuc


Ausgabe Nr. 3 Monat Mrz 2024
Ma rencontre avec S.E. Mgr. Pierre Martin Ng-dinh-Thuc


Ausgabe Nr. 3 Monat Mrz 2024
Mi encuentro con Su Excelentsimo y Reverendsimo Arzobispo Pierre Martin Ng-dinh-Thuc


Ausgabe Nr. 3 Monat Mrz 2024
Il mio incontro con S.E. lArcivescovo Pierre Martin Ng-dinh-Thuc


Ausgabe Nr. 3 Monat Mrz 2024
DECLARATIO


Ausgabe Nr. 4 Monat Juni 2024
EINSICHT quo vadis?


Ausgabe Nr. 4 Monat Juni 2024
Can the Pope Change the Rite of Holy Week?


Il mio incontro con S.E. lArcivescovo Pierre Martin Ng-dinh-Thuc
 
Il mio incontro con
S.E. lArcivescovo Pierre Martin Ng-dinh-Thuc


di
Eberhard Heller

Negli ultimi anni successo sempre pi spesso che lettori dellEINSICHT di tutto il mondo mi hanno fatto delle domande relative alla persona di S.E. il mons. Ng-dinh-Thuc ed alle sue relazioni con persone della Cerchia di amici. Essi volevano sapere in particolare in quale rapporto fossi stato io con lui, quali esperienze egli stesso avesse fatto con me quando egli soggiorn per alcuni mesi come nostro ospite a Monaco di Baviera. Nel rispondere ai vari quesiti, finora sono stato piuttosto riservato, visto che i fatti ai quali si indirizzava linteresse dei lettori, in parte erano successi pi di 45 anni fa. E spero che si abbia comprensione e mi si perdoni se dico che alcune cose nel frattempo sono anche cadute nelloblio. Per questi motivi finora ho rifiutato di descrivere, accanto alle prese di posizione ufficiali relative ai fatti di allora, le quali erano state pubblicate sullEINSICHT e comprendevano i fatti rilevanti in materia ecclesiastica, i vissuti personali avuti con larcivescovo in quel periodo, cio nel periodo in cui nata la Declaratio. Io stesso una volta avevo pensato di raccontare come alcune cose facenti parte della lotta ecclesiale si erano svolte nei vissuti personali, con tutti gli apici ma anche con tutte le amare delusioni, ma poi ho di nuovo preso le distanze da questa idea perch un tale racconto troppo facilmente avrebbe potuto sovrapporsi agli eventi essenziali ed alla rielaborazione teologica di questi eventi, p.es. le ordinazioni episcopali.

Ma siccome limmagine che parecchi fedeli di circoli conservatori, in particolare negli USA e in Francia, si sono costruiti dellarcivescovo, pieno di risentimenti e pregiudizi ingiustificati, solo recentemente sono stato pregato insistentemente di correggere questa caricatura di una persona che ha improntato e promosso in maniera decisiva le nostre azioni ecclesiali. Fanno parte di queste prestazioni straordinarie la dichiarazione sulla vacanza della sede apostolica romana, la messa in sicurezza della successione apostolica, limpulso alla restituzione della Chiesa. Per pulire questa immagine, che cos spesso era stata infangata, da ogni sfrontatezza ed arroganza, finalmente mi sono deciso di mettere per iscritto tutto quello che ho vissuto insieme allarcivescovo. Anche se la distanza temporale enorme e sono consapevole del fatto che queste annotazioni risentono della mia smemoratezza, e quindi possono servire soltanto come frammenti, ciononostante spero di riuscire a correggere limmagine distorta che di lui hanno i critici ai quali tutti sono estranee le condizioni di allora e le difficolt che vi erano connesse.

A me la richiesta di mettere per iscritto le mie esperienze avute con S.E. Ng-dinh-Thuc, mi stata presentata come una cosa cos rilevante anche perch si diceva che io sarei uno dei pochi testimoni di quellepoca dei quali si sapeva che per un certo tempo erano stati in un rapporto pi stretto con larcivescovo, visto che lunico documento importante per la storia della Chiesa dellera post-vaticana, la Declaratio, era nata sulla scrivania della mia figlia Klara. Se quindi queste righe potranno contribuire qualcosa alla riabilitazione della persona di Thuc, esse avrebbero raggiunto il loro obiettivo. Mi accingo a questo lavoro anche nella consapevolezza che esso sar estremamente lacunoso, e mi scuso in anticipo, stimati lettori, di potervi fornire soltanto dei frammenti di quei tempi ricchi di esperienze, i quali di per s potrebbero fornire la trama sufficiente di un romanzo davventure.
Ci siamo sforzati di entrare in contatto con il mons. Thuc, dopo che avemmo letto il suo documento relativo alle ordinazioni episcopali di Palmar de Troya: la Chiesa sarebbe alla fine, i vescovi locali non farebbero pi seguito al loro dovere, sussisterebbe una tale situazione di emergenza che fossero giustificate delle misure straordinarie. In molti punti noi la pensavamo in maniera simile.

Lattenzione che noi - il signor Lauth, il signor Hiller ed io rivolgevamo allarcivescovo aveva quindi il proprio movente nella motivazione, a noi fatta pervenire, delle ordinazioni episcopali da lui impartite ad alcuni chierici a Palmar de Troya. Il nostro interesse era rivolto alla motivazione che il mons. Thuc aveva redatto in occasione di questazione. Non come se noi avessimo approvato queste ordinazioni episcopali chi erano i candidati? essi infatti non avevano avuto nessun ruolo nella lotta per la Chiesa da noi fin l portata avanti no, il nostro movente era la valutazione teologica ed ecclesiale che stava a base di questo documento. Il mons. Thuc condivideva con noi la preoccupazione sulla possibile fine della successione apostolica, la quale con il nuovo rito dellordinazione episcopale sarebbe stata messa in pericolo, ragion per cui egli aveva eseguito le ordinazioni episcopali. (Dopo che Clemente Domnguez y Gmez si fu autoproclamato papa della setta di Palmar de Troya, larcivescovo si distanzi formalmente da tale gruppo.) Per noi presto era certo che volevamo prendere contatto con questo arcivescovo del quale il nostro garante per le faccende romane ci riferiva che di per s era una persona molto riservata, ragion per cui lazione delle ordinazioni episcopali impartite a Palmar de Troya aveva destato grande stupore, ma anche aspre critiche le quali venivano gonfiate per creare uno scandalo. Ma come si pu entrare in contatto con una persona della quale non si hanno n lindirizzo n il numero telefonico? Per farla breve: ho sacrificato gran parte delle mie ferie annuali per dedicarmi a delle ricerche, per entrare infine in contato con una certa signora Wolf del territorio della Saar la quale ci comunic lindirizzo dellarcivescovo Thuc. Egli abitava a Toulon nella Francia meridionale in delle condizioni piuttosto modeste. La presa di contatto riusc, dapprima soltanto in via epistolare, poi anche in via personale. Le corrispondenze vennero svolte in maniera estremamente discreta. Per molto tempo nessuno sapeva nulla sulla corrispondenza con larcivescovo, visto che si trattava del fatto che noi avevamo il desiderio che egli dovesse ordinare un vescovo che avrebbe dovuto dirigere la nostra resistenza. Avevamo gi pregato invano il mons. Lefebvre di dirigere la resistenza contro il modernismo, ma costui respinse la nostra preghiera con lindicazione sarcastica secondo la quale a Lima forse cera un vescovo sposato il quale forse avrebbe sostenuto il nostro progetto.

Presto ci eravamo messi daccordo sul reverendo dott. Katzer come candidato allepiscopato, e con lui ne avevamo discusso in dei colloqui molto discreti condotti in occasione di varie visite da lui fatte qua a Monaco. Katzer a quellepoca era docente nel seminario di Weibad fondato da Lefebvre. Gli ultimi accordi verbali li potemmo concludere soltanto per telefono, ragion per cui dovemmo chiedergli di usare a tale scopo una cabina telefonica pubblica perch i colloqui sarebbero stati intercettati da quelli di Ecne e dai loro collaboratori. Egli, che conosceva il sistema comunista di spionaggio dal periodo trascorso nella Cecoslovacchia allora comunista, non riusciva quasi ad immaginarsi che qui, nel cosiddetto Occidente libero, veniva applicato il medesimo sistema.

Nellestate del 1978 abbiamo per la prima volta fatto visita allarcivescovo Thuc a Toulon insieme al rev. dott. Katzer, deceduto ormai tanti anni fa. Al nostro primo incontro invitammo anche la signora Wolf, la quale quasi come apriporta ci aveva aiutato ad addivenire allincontro stesso. Lei era stata il nostro indicatore stradale verso il domicilio di Thuc. Ma lei non veniva messa al corrente dei nostri veri desideri e dei nostri progetti ecclesiali. Da Monaco di Baviera il signor Hiller ed io volammo dapprima a Ginevra, dove ritirammo il rev. dott. Katzer allaeroporto per continuare con lui il nostro volo verso Nizza. Il dott. Katzer era il nostro candidato, che conoscevamo da vari anni, il quale come teologo di guida aveva condeterminato il corso della rivista EINSICHT e il quale era stato da noi pregato di rendersi disponibile per uneventuale ordinazione episcopale. A Toulon incontrammo la signora Wolf la quale era arrivata con il treno dal territorio della Saar.

La visita resa allarcivescovo, dal nostro punto di vista fu un grande successo. Il dott. Katzer, il quale padroneggiava quasi tutte le lingue europee, condusse il colloquio nella lingua francese. Vennero discusse pressoch tutte le tematiche rilevanti: la disastrosa situazione generale della Chiesa, le parti eretiche dei nuovi riti, resi invalidi a causa delle stesse, il ruolo determinante di Paolo VI nelle decisioni prese dal concilio, essendo egli stato responsabile dellavvicinamento teologico verso il protestantesimo. Il problema di eventuali ordinazioni episcopali venne affrontato subito in occasione della prima visita: egli, Thuc, avrebbe in certi casi ordinato ulteriori sacerdoti, perch condivideva le nostre preoccupazioni relative al mantenimento della successione apostolica. Conoscemmo in lui un prelato intellettualmente sovrano, molto colto, il quale grazie alla sua dignit irradiava la povert delle sue condizioni domestiche e le faceva dimenticare grazie al suo umorismo.

Per la cena larcivescovo ci condusse nel suo locale abituale dove veniva ricevuto come un membro di famiglia. Ma presto iniziammo il pasto che andava preso con i bastoncini, cos infatti si costumava in quel locale, e noi non volevamo fare una figuraccia. Ma forse sarebbe stato pi intelligente se dapprima a casa ci fossimo allenati nelluso dei bastoncini. Larcivescovo si divertiva ad osservarci nei nostri tentativi di mangiare. La signora Wolf si arrabbi talmente che infine le vennero consegnate le consuete posate.

Con il dott. Katzer facemmo ancora una passeggiata attraverso la notturna Toulon con i suoi grandi impianti portuali, dove aveva approdato un portaerei francese. Parlammo ancora una volta su quello che nei colloqui con larcivescovo avevamo raggiunto.

La mattina seguente, dopo la santa Messa celebrata dallarcivescovo, segu una semplice colazione. Il mons. Thuc aveva comprato dei cornflakes sulla cui confezione era stampata una storia. Ne era del tutto infatuato e disse che il produttore oltre al bene fisico era interessato anche al bene spirituale. Il congedamento avvenne senza sentimentalit: Arrivederci (au revoir). Tantera. Pregai ancora larcivescovo di impartirci la benedizione per il nostro viaggio di ritorno a casa e poi il nostro primo incontro era finito. Con il treno andammo a Nizza e da l con laereo a Genova (il signor dott. Katzer), e noi a Monaco di Baviera, dove venivamo ricevuti con grande impazienza dovuta allattesa. Volevano sapere se larcivescovo avesse acconsentito ad unordinazione episcopale ecc.

Purtroppo il dott. Katzer decedette inaspettatamente il 18 giugno 1979. Forse si era affaticato troppo con i suoi viaggi pastorali. Quando pi tardi chiedemmo una volta allarcivescovo perch non avesse ordinato il dott. Katzer, la sua risposta laconica fu questa: Egli mi ha tenuto delle conferenze e non mi ha chiesto di ordinarlo.

Dopo la morte di Katzer si present di nuovo la questione di chi potessimo presentare allarcivescovo come candidato per lepiscopato. Doveva infatti essere una personalit che come sacerdote e teologo fino a quel momento aveva fatto buona prova di s nella lotta per la Chiesa. Finalmente Lauth, Hiller ed io ci convincemmo di proporre come candidato il padre Michel Gurard des Lauriers O.P., padre dominicano francese. Questo padre poteva infatti esibire una posizione importante allinterno dellinsegnamento della dottrina cattolica. Dal 1933 era stato attivo come professore di filosofia presso la scuola superiore dei dominicani Le Saulchoir presso Parigi, successivamente a Roma presso lAngelicum e presso luniversit del Laterano. Gurard des Lauriers era stato anche consulente perito per il nuovo dogma mariano proclamato da Pio XII nel 1950. Egli nel periodo dopo il Vaticano II si era fatto un nome nella penetrazione teologica delle dottrine moderniste. Des Lauriers era stato lautore principale del promemoria Breve esame critico del Novus Ordo Missae, il quale veniva sostenuto dai cardinali Ottaviani e Bacci. A molti lettori era diventato noto tramite le sue pubblicazioni fatte nella rivista EINSICHT.

Ma non era egli teologicamente finito in un vicolo cieco con la sua tesi del Papa materialiter non formaliter (il papa Paolo VI sarebbe papa materialiter, ma non sotto laspetto formale, a causa delle eresie da lui sostenute), caricando inutilmente la lotta per la Chiesa e provocando un turbine dannoso? Ciononostante prendemmo personalmente contatto con lui.

Gli sottoponemmo la nostra preghiera di farsi ordinare vescovo. In una lettera straordinariamente bella e schietta egli ci ringrazi della nostra proposta. Egli era daccordo di trattare la faccenda con discrezione. Egli si doveva mettere in contatto con Thuc per presentargli la sua domanda. Non doveva succedere a lui come era successo al dott. Katzer il quale non aveva proposto allarcivescovo la propria richiesta di essere ordinato. Nel frattempo Lauth con una visita resa al padre voleva dimostrargli limpossibilit di sostenere la sua tesi cruda del Papa materialiter non formaliter per aiutarlo a cambiare idea. Lauth ritorn dal suo viaggio a Parigi con la notizia che Gurard des Lauriers avrebbe preso le distanze dalla sua tesi del mezzo Santo Padre aderendo alla nostra posizione della sede vacante provocata dal Papa haereticus. Come pi tardi, immediatamente dopo lordinazione episcopale, risult, Lauth ci aveva semplicemente detto una bugia. Il padre dominicano non aveva assolutamente cambiato la propria posizione, anzi lha sostenuta anche successivamente con veemenza. Se Hiller ed io avessimo saputo che Lauth ci aveva detto una bugia, non avremmo mai accettato Gurard des Lauriers come candidato n avremmo sostenuto la sua richiesta di ottenere lordinazione. In questa maniera il destino prese il suo corso, cio noi preparammo la visita da farsi presso larcivescovo Thuc.

Avevamo pregato Gurard des Lauriers di presentarsi in borghese per non dare nellocchio. Egli invece si present nel proprio abito religioso. La sera prima dellordinazione noi, cio il signor Hiller, perch io non avevo mai imparato il francese ma comprendevo alcune parole, discutemmo sui vari sistemi filosofici da noi sostenuti: egli, Gurard des Lauriers, come tomista rinomato, noi come rappresentanti della filosofia trascendentale. Io mi ero fatto prestare dallistituto liturgico delluniversit di Monaco di Baviera un pontificale per il fine settimana per darlo a des Lauriers affinch egli si potesse preparare per il rito. La mattina seguente, era il 7 maggio 1981, lordinazione episcopale ebbe luogo nellappartamento di Thuc nella Rue Garibaldi di Toulon. Prima della cerimonia larcivescovo Thuc e des Lauriers ebbero ancora un colloquio approfondito. Del fatto che il candidato avesse studiato molto bene il rito, ci accorgemmo a proposito di quella parte in cui il vescovo ordinante chiede al candidato: Habetis mandatum apostolicum?, ci significa: Avete il mandato apostolico?, domanda alla quale des Lauriers rispose di no. In proposito bisogna sapere che lordinazione episcopale legittimamente pu essere impartita soltanto con lassenso e su incarico del papa. Altrimenti sia il vescovo ordinante che il vescovo ordinato diventerebbero scismatici. Per noi la fattispecie era chiarissima. Un tale mandato non cera perch non cera nessun papa che avrebbe potuto impartirlo. (Annotazione: il problema del mandato mancante ci avrebbe ancora occupato per pi tempo.) Durante la celebrazione dellordinazione, Hiller ed io agimmo come assistenti, ed io inoltre come fotografo. E quindi non fummo inattivi.

Non appena la cerimonia fu finita e mentre Thuc ci accompagnava al pranzo, des Lauriers sollev i suoi rimproveri secondo i quali noi tutti eravamo degli scismatici perch era mancato il mandato. A questo punto ci divent chiaro il fatto che egli non aveva deposto la sua tesi cruda del Papa materialiter non formaliter, ma presentava al suo vescovo ordinante la comunicazione offensiva secondo la quale costui era uno scismatico e naturalmente anche Hiller ed io. Nellepoca successiva egli divent un fattore di disturbo che ci procurava notevoli controversie: questi tutti furono i frutti dovuti alle menzogne di Lauth. Nellepoca successiva escludemmo Lauth dai nostri sforzi diretti alla messa in sicurezza della successione apostolica. Il problema di Hiller e mio era quello che Lauth, il quale alla fine della sua vita ritenne il corano una vera rivelazione, era il nostro capo nella nostra attivit professionale, un rapporto troppo infausto, come si sarebbe dimostrato successivamente. Questo rapporto divenne per il signor Hiller e per me un carico incredibile, anche personale.

Alle difficolt nate dalla strana tesi di Des Lauriers del Papa materialiter non formaliter, accedette anche il suo rifiuto di impartire a sua volta ordinazioni se non nellestremo caso demergenza. Tutto il nostro lavoro preparatorio era invano? avevamo perso la nostra posizione di fiducia presso larcivescovo Thuc? Grazie a Dio no.

Se non doveva essere Des Lauriers colui che voleva servire la Chiesa, chi cera ancora nella cerchia della resistenza ecclesiale ad essere pronto ad accollarsi il carico della carica episcopale? Ho poi iniziato a discutere il problema di uneventuale ordinazione episcopale con la nota poetessa messicana Gloria Riestra, la quale aveva origini tedesche. Ella era stata la segretaria di un vescovo. Ma questo posto di lavoro lei lo ha presto abbandonato, allorch il concilio aveva mostrato la sua vera faccia. In base alle opere teologiche del p. Joaqun Senz y Arriaga sul modernismo, La chiesa montiniana, nel Messico si era presto formata una resistenza religiosa contro le dottrine del Vaticano II. Fino alla sua morte avvenuta il 28 aprile 1976, egli fu la guida dei conservatori. Dopo di lui p. Carmona assunse la direzione della resistenza e radun i sacerdoti e i fedeli nellunione Trento. Lorgano di questo gruppo, TRENTO, venne redatto dalla collaboratrice signora Gloria Riestra, a noi ben nota, ed insieme ad altre pubblicazioni svolse un lavoro importante nella penetrazione ed esposizione teologica degli errori del Vaticano II e delle sue riforme. La signora Riestra propose p. Carmona come candidato. Dal suo punto di vista non cera qui molto da riflettere, perch se qualcuno dei sacerdoti messicani doveva essere preso in considerazione per questa carica, allora soltanto il padre Carmona. Dopodich il signor Hiller ed io entrammo in contatto con lui e discutemmo il problema di unordinazione episcopale. In tale maniera, cinque mesi dopo lordinazione di des Lauriers, ebbe luogo un incontro con Carmona a Monaco di Baviera. Egli aveva portato con s il suo amico Zamora, il quale nel Messico si prendeva cura di un gruppo molto grande di fedeli (20.000 ? non mi ricordo pi precisamente), cos come Carmona stesso. Tutte le questioni vennero discusse in maniera esauriente, anche la questione del sistema filosofico che qui a Monaco sostenevamo. Il risultato di questi sondaggi fu una sorprendente corrispondenza di opinioni nella valutazione della situazione ecclesiale e dei passi necessari da compiere per far fronte al pericolo dellestinzione della successione apostolica. Anche il fatto che noi ci distanziavamo da Ecne, trov il loro consenso. In questi colloqui avevamo la fortuna di avere a disposizione il signor Edmund Moser come interprete, il quale gi prima aveva conosciuto il p. Carmona personalmente.

Quando finalmente era stato raggiunto laccordo sulle due ordinazioni episcopali e larcivescovo Ng-dinh-Thuc era stato informato su tutto ed aveva dato il suo assenso alla visita da parte dei sacerdoti messicani, a met ottobre in quattro volammo a Toulon, i due preti vestiti in borghese, perch la visita doveva rimanere il pi possibile segreta. I colloqui tra larcivescovo Thuc e i messicani vennero condotti in parte in latino, e a tal proposito risult che Thuc conosceva meglio di loro la lingua latina. Io avevo questidea di far ordinare entrambi i chierici a vescovi semplicemente per la preoccupazione di avere pi sicurezza nel caso in cui ad uno di loro fosse successo qualcosa. La mia proposta venne accettata e cos Carmona e Zamora il 17 ottobre 1981 a Toulon vennero ordinati vescovi della Chiesa cattolica. Entrambi avevano gi discusso il problema nel Messico, e quale ostacolo doveva essere superato: il mandato mancante. Questa volta non ci furono colpi di sbieco con delle tesi strane. E il pranzo preso nel ristorante che ci era ormai molto noto, durante il quale larcivescovo veniva onorato come un nonno, divenne un vero banchetto con lunico aspetto negativo che dovemmo licenziare un ospite fastidioso di cui il signor Norrant successivamente ci raccont che era stato una spia della diocesi.

Le cerimonie commoventi nelle quali il padre Carmona e il padre Zamora venivano ordinati vescovi della Chiesa cattolica, richiesero la massima concentrazione ed attenzione da parte di tutti i partecipanti. Esse fecero dimenticare le povere condizioni esteriori nelle quali ebbero luogo il mons. Ng-dinh-Thuc impart le ordinazioni nel proprio appartamento. Non dimenticher mai queste cerimonie di ordinazione, e neanche la gioia da cui tutti vennero presi quando il mons. Ng-dinh-Thuc alla fine dellordinazione inton, cantando ad alta voce, le parole "ad multos annos" (per molti anni"). Alla gioia fece seguito un sollievo visto che per pi giorni eravamo stati in certo qual senso sotto alta tensione. Con i due vescovi appena ordinati, vestiti di nuovo in borghese, successivamente abbiamo passeggiato per delle ore attraverso Toulon, ci siamo seduti presso il porto, abbiamo osservato le navi e i commercianti ambulanti provenienti dallAfrica che cercavano di vendere i loro lavori dintaglio e i loro tessuti, ed abbiamo raccontato e raccontato, in spagnolo, italiano e latino. Forse dovrei ancora raccontare un episodio il quale ebbe luogo durante lordinazione. Quando si era arrivati al punto dove ai candidati doveva essere consegnato il pastorale, Zamora con il braccio esteso chiese Baculum pastorale), dopodich noi rispondemmo a bassa voce: Non habemus (non labbiamo), ma Zamora ripet: Baculum, chiedendo di nuovo il suo pastorale. La terza volta dovemmo rispondergli in maniera percettibile: Non habemus. Questo finalmente egli lha capito.

Dopo il congedamento dal mons. Ng-dinh-Thuc come sempre il congedamento aveva un carattere quasi militare: una benedizione di viaggio e "Au revoir" ("Arrivederci") , insieme ai due vescovi volammo ancora fino a Parigi dove ci separammo. I due messicani avevano prenotato il loro volo di ritorno attraverso la Spagna.

Perch le ordinazioni dovessero per intanto rimanere segrete, si inizi a capire soltanto quando, a causa del tradimento compiuto dal pre Barbara, il mons. Thuc venne perseguitato. Per me comunque le avvenute ordinazioni episcopali, durante le quali potevo presenziare come assistente, e le condizioni nelle quali esse dovettero svolgersi, rimasero indimenticabili!

Non doveva essere lultimo viaggio a Toulon in questo anno 1981, cos ricco di avvenimenti. Nel tardo autunno labb Schfer della Francia meridionale si era rivolto a noi chiedendo se potessimo aiutarlo ad essere ordinato sacerdote. Schfer era uno di quegli ex-seminaristi di Ecne i quali a causa del loro atteggiamento di rifiuto assunto nei confronti di Giovanni Paolo II, che essi respingevano come papa, avevano dovuto lasciare il seminario di Ecne. Lo pregammo di venire a Monaco di Baviera per parlare sulla sua situazione. Egli arriv ed era del tutto stupefatto quando apprese che il vescovo che doveva ordinarlo abitava molto vicino alla sua citt patria. Dopo che lo avemmo obbligato a conservare il silenzio sullordinazione, poterono iniziare i preparativi. Schfer aveva difficolt a comprendere il pensiero che egli, per intanto, doveva conservare la segretezza. Se Schfer non ci avesse dato questa promessa, non ci sarebbe stato alcun viaggio a Toulon. Inoltre noi lo obbligammo a prendersi cura del mons. Thuc. Ma egli ben presto aveva dimenticato questa promessa. Il suo programma per la giovent, con la chitarra e lo zaino, per lui era diventato pi importante.

Lordinazione di Schfer ebbe poi luogo il 19 dicembre 1981. Per larcivescovo Ngo-dinh-Thuc era un grande lavoro perch doveva impartire in un solo giorno sia le ordinazioni inferiori che quelle superiori, e tutto questo nonostante che dovessero prima essere trovati degli occhiali adeguati. Quando tornammo a casa, a Monaco di Baviera, la mia famiglia mi aspettava gi perch mia moglie aveva comprato i biglietti per un bellissimo concerto di Natale con il famoso Gustl Bayrhammer, il quale recitava il racconto natalizio di Ludwig Thoma. Ero tornato dal viaggio cos stanco morto che durante il concerto mi addormentai.

Ma i voli a Toulon non ebbero fine. Larcivescovo entr in pericolo. Il nostro compagno di lotta Barbara nella sua rivista FORTES IN FIDE, n.17, annata 1982, aveva, vero, ancora scritto: Lei comprender senza fatica che io non posso dirle i nomi di loro (dei vescovi!). Non sottaccio soltanto i loro nomi ma anche il paese dove abitano. Se io glieli rendessi noto, Lei pu immaginare come si cercherebbe di farli desistere dallagire. Ciononostante Barbara inform la stampa sulle ordinazioni avvenute. Cos succedette che il 12 febbraio 1982 in tutte le gazzette della Francia e del Messico veniva contemporaneamente riferito sulle ordinazioni episcopali impartite da Thuc, le quali erano state impartite senza mandato papale!!! Quale scandalo! Contro larcivescovo inizi una vera e propria caccia a inseguimento provocata dal tradimento di Barbara. Era una caccia ripugnante alla quale partecip anche il mons. Lefebvre nella maniera pi primitiva immaginabile, dichiarando pazzo larcivescovo Ngo-dinh-Thuc... (n.b. calunnie simili vengono sparse oggi di nuovo da membri della setta di Ecne: siccome il vescovo Thuc allepoca delle ordinazioni sarebbe gi stato colpito da demenza, le ordinazioni sarebbero invalide probabilmente anche le circa 200 messe che il signor Hiller ed io potemmo servire.). Il mons. Thuc a quellepoca era un uomo anziano di 85 anni. Ciononostante si deve dare atto del fatto che egli dopo la rivelazione delle ordinazioni avvenuta nel febbraio 1982, si difese con tutti i mezzi per non essere trascinato via a Roma, dopo che limpegnato p. Barbara a tradimento aveva rivelato le ordinazioni episcopali.

Quando da parte del signor Norrant venimmo a sapere la caccia a inseguimento inscenata contro il mons. Thuc, abbiamo subito deciso di portarlo a Monaco dove egli doveva essere sistemato nel nostro appartamento. Io presi il primo aereo diretto a Nizza, il quale da l part di nuovo direttamente per Monaco. Il signor Norrant con la sua macchina aveva accompagnato larcivescovo a Nizza e allaeroporto inizi la ricerca del biglietto aereo di Thuc. Non era ritrovabile tra i suoi documenti. Sarei io tornato da solo a Monaco senza larcivescovo? Nellultimo secondo larcivescovo tir fuori il biglietto da una delle grandi tasche del suo cappotto: lavventura pot iniziare. Mentre a Nizza cerano state delle temperature primaverili, a Monaco la situazione era ben diversa. Tramite laltoparlante per Monaco erano annunciati 10 gradi sotto zero. Ma Thuc non aveva soltanto un cappotto molto ampio, ma anche molto caldo.

Nostra figlia Klara dovette sgombrare la propria stanza, perch l doveva allora abitare larcivescovo. Egli amava i mobili della sua stanza, fatti di legno di pino silvestre, e progettava gi di arredare il suo seminario con mobili siffatti uno scenario che purtroppo non si sarebbe pi avverato. Noi allora dovemmo cambiare molte cose. Senza laiuto efficace e altruista di mia moglie non ce lavremmo fatta. Ella cerc di rendere il soggiorno dellarcivescovo in un mondo per lui inconsuetamente invernale, il pi piacevole possibile. Ogni mattina egli celebrava la santa messa nel mio studio, che serviva anche come soggiorno. Thuc si rivel un signore anziano amabile al quale piaceva avere intorno a s i nostri due figli Klara e Bernhard, che allora avevano appena sette e cinque anni, e loro tre andavano anche molto bene daccordo tra di loro senza conoscenze linguistiche. Di sera veniva piuttosto spesso anche il signor Hiller per parlare con larcivescovo. Durante queste visite egli non dimenticava neanche di raccontare ai bambini delle storie della buona notte. Sorprendente era il fatto che larcivescovo ancora nella sua et avanzata inizi ad imparare il tedesco. Scriveva per moltissime volte dei termini su di un foglio di carta, ma quando si accorse che questi esercizi non avevano alcun successo, li termin di nuovo. Ci siamo poi arrangiati pi o meno con la lingua italiana. Thuc stesso scelse delle soluzioni inconsuete per i suoi problemi. Quando si accorse che il suo anello pastorale non stava pi fermo, prese un martello e batt sullanello finch restava fermo. Quando la pulizia dei suoi pantaloni, che mia moglie di per s voleva portare nella lavanderia, gli durava troppo a lungo, egli li prese senza tante storie e li mise nella vasca da bagno con acqua. E in effetti, la cosa funzion anche cos.

Vorrei ancora raccontare due episodi che possono un po caratterizzare larcivescovo Thuc. Una volta dovetti andare con lui dal dentista, un dente dovette essere estratto. Thuc consigli poi al dentista di conservare il dente perch se egli, Thuc, una volta fosse stato canonizzato, il dentista avrebbe avuto una reliquia. Ci si pu immaginare la faccia sbalordita del medico. In occasione di una visita nella bellissima chiesa di Dietramszell nellAlta Baviera, il parroco, con il quale egli aveva discorso, dopo il colloquio venne da me per riferirmi che larcivescovo Thuc dopo il suo Arrivederci gli avrebbe risposto: Arrivederci nel cielo. E poi cera ancora il piccolo amico dei miei figli, un nostro vicino, il quale raccontava che presso la famiglia Heller abitava il papa, e la mia piccola figlia doveva condurre questo bambino pagano alla Chiesa, diceva larcivescovo.

Successivamente poi mia moglie con i bambini andata per quattro settimane a Borken dai propri genitori, sicch noi il signor Hiller ed io potemmo dedicarci indisturbati al nostro lavoro ecclesiale e anche al nostro lavoro professionale dispendioso ed intenso... e naturalmente ci si dovette prendere cura anche del mons. Thuc. Per le settimane successive noi due, larcivescovo ed io, dovemmo cavarcela da soli. Ci riusc anche abbastanza bene. Di sera ogni tanto ascoltavamo la musica. Egli conosceva tutte le messe gregoriane registrate sui dischi che ascoltavamo, ed ascoltando le stava canticchiando a bocca chiusa. Una volta disse che io ero un buon cuoco. Ci lho inteso dopo come se volesse dire che era contento dei miei pasti semplici. Infatti mi davo anche da fare per combinare sempre qualcosa di agrodolce. Di sera poi Thuc diceva messa per una cerchia piccola, giurata, di fedeli, i quali sostenevano generosamente il nostro lavoro anche con aiuti finanziari.

Accanto a queste piccole avventure quotidiane noi dovemmo anche pensare di condurre avanti il nostro programma ecclesiale. Non si trattava infatti soltanto di una fuga per salvare Thuc dalla persecuzione, ma inizi anche la rielaborazione teologica che aveva da fare con la motivazione delle ordinazioni impartite senza mandato apostolico. Lagire dellarcivescovo abbisognava di una motivazione la quale dovesse spiegare per quale motivo egli non avesse acquisito per le ordinazioni il mandato papale da parte del mons. Wojtyla. Se adesso scrivo che gli non poteva acquisire il mandato presso il mons. Wojtyla perch non riconosceva questa persona, cio il mons. Wojtyla, come papa, ci suona alquanto plausibile. Ma nella situazione di allora nel 1982 nellopinione pubblica cattolica di allora si discuteva, vero, sulla vecchia messa e sullammissibilit della stessa, ma non sulla vacanza della sede apostolica romana. Ci avveniva soltanto in una cerchia pi limitata di fedeli di tutto il mondo i quali erano convinti che i papi a partire da Paolo VI, per il fatto di sostenere pubblicamente delle eresie, avevano perso la propria carica. Ma il mondo dei media era surriscaldato e non era per niente schizzinoso nei confronti di Thuc. Proprio per questo egli si teneva nascosto a Monaco!

Con Roma e con il mons. Wojtyla, la cui enciclica "Laborem exercens" egli aveva classificato come manifesto comunista (su questo argomento aveva ancora in mente di scrivere un trattato che per causa di malattia non riusciva pi ad eseguire), egli non voleva aver assolutamente niente da fare. Sapeva anche che il Vaticano, e precisamente Paolo VI, deceduto il 6 agosto 1978, aveva acconsentito allassassinio dei suoi fratelli, perpetrato su incarico dei Kennedy.

In tale situazione era necessario che larcivescovo Ng-dinh-Thuc motivasse pubblicamente le sue azioni, il che avvenne poi nella DECLARATIO del 25 febbraio 1982, nella quale dava atto della vacanza della sede apostolica romana. Era un lavoro che Thuc seguiva con grande interesse. Della Dichiarazione sulla sede romana vacante ci furono pi bozze, finch essa ottenne la sua forma definitiva sottoscritta da Thuc, nella quale veniva poi stampata. Il 21 marzo 1982, la domenica Laetare, la Dichiarazione fu presentata dallarcivescovo Thuc nella nostra chiesa di San Michele, dove veniva assistito dal parroco Leutenegger della Svizzera, il quale tenne anche la predica, e dal nostro parroco Pniok, e durante la messa venne anche suonata la messa per organo in B maggiore di Haydn. Avevamo organizzato in maniera davvero dignitosa questo evento. Nel frattempo era tornata anche mia moglie con i bambini, sicch ella pot partecipare al banchetto. In tale occasione i tre chierici constatarono che essi insieme avevano 250 anni di et. (Male lingue successivamente diffondevano lasserzione secondo la quale io avrei scritto la Declaratio. Se qualcuno si intende un po di analisi stilistica, constater immediatamente che si tratta di uninsinuazione maliziosa.) Nel frattempo avevamo trovato per larcivescovo un alloggio piacevole situato nelle vicinanze dal quale poteva poi trasferirsi nel suo consueto ambiente.

Per concordare ulteriori passi, successivamente soggiorn, tra laltro, il vescovo Gurard des Lauriers a Monaco. Egli fece rimproveri a Thuc perch costui non aderiva alla sua tesi. Le lettere che des Lauriers gli inviava, le stracciava e le buttava nel giardino. Io potevo poi raccogliere i pezzettini per ricomporre il puzzle. Un grande carico per la resistenza che si stava formando, era la controversia impostaci direttamente dal mons. Des Lauriers con la sua tesi del "Papa materialiter non formaliter", una controversia che dai suoi seguaci viene continuata ancora oggi. Questa controversia imped sia il consolidamento interno, il che provoc una grande perdita di fiducia presso i fedeli, sia il potenziamento organizzativo, come esso p.es. ad Ecne era riuscito in ottima maniera. Anche il vescovo Carmona venne ancora una volta a Monaco, accompagnato dal signor Anacleto Gonzalez Flores, per discutere certi punti con Thuc: come ci si doveva p.es. comportare nei confronti dei seguaci di Lefebvre i quali avevano ancora da risolvere il problema delle ordinazioni impartite da Linart. Lefebvre aveva respinto lofferta di Thuc di ordinarlo ancora una volta sub conditione. Si decise che nessun sacerdote di Ecne potesse essere accolto nella nostra cerchia senza questa ordinazione sub conditione. In tale occasione il vescovo Carmona, allo stesso modo come il mons. Gurard des Laurier, ricevette una dichiarazione manoscritta nella quale il mons. Thuc si scusava per quanto gli veniva giustamente rimproverato e chiedeva perdono ai vescovi come rappresentanti della Chiesa. Sia Carmona che des Lauriers erano daccordo con la dichiarazione a loro rilasciata e la riconobbero come documento di riconciliazione. Nel frattempo il nostro appartamento era diventato il punto dincontro dei vescovi vecchi e nuovi dove luno passava la maniglia della porta allaltro. Cos vennero il vescovo Vezelis e il vescovo Musey, il quale ci presentava le sue barzellette sugli ebrei.

La controversia condotta tra i nuovi vescovi sulla tesi del mons. Des Laurier relativa al "Papa materialiter non formaliter", comport che non si potesse formare nessunautorit che riscuotesse il consenso generale. Uneccezione fu costituita dal vescovo Carmona, il quale dopo la morte del suo vescovo ordinante Thuc era riuscito a conquistare la fiducia dei fedeli. La sua tragica morte, avvenuta nel 1991, segna al tempo stesso il punto di rottura a partire dal quale linteresse ad una restaurazione della Chiesa cominci ad estinguersi.

Come si dovrebbe, come dovrei io caratterizzare larcivescovo Thuc con il quale avevo convissuto per alcuni mesi? Era laconico, non sopportava lunghe chiacchiere teologizzanti o bigotte. Egli sapeva comandare; era estremamente esatto e preciso in tutte le pratiche che aveva da regolare. La nostra vicina, una donna mondana la quale non sapeva chi fosse questo suo vicino pro tempore, la quale neanche indovinava chi fosse il signore vestito di questi stracci con il vecchio berretto, aveva una sola osservazione da fare: Quale dignit! Davvero, quale dignit, quale bont, quale rispetto irradiasse il mons. Ng-dinh-Thuc personalmente, lo hanno esperimentato i miei figli. Nel periodo in cui egli dovette nascondersi a casa nostra e in cui loro per tale motivo dovettero limitarsi in misura enorme, essi, i quali altrimenti davano libero corso ai propri sentimenti ed ai propri brontolii, non si sono lamentati nemmeno ununica volta.

Quando egli abitava ancora a Toulon, portava le sue lettere non alla prossima cassetta postale (la quale poteva essere controllata), ma alla ferrovia dove imbucava le lettere nei treni dove non venivano controllati, nonostante che egli avesse difficolt nel camminare. Egli ha controllato Hiller e me scrivendo al signor Hiller lettere in italiano e a me lettere in francese, sapendo che Hiller non comprendeva litaliano e che io non comprendevo il francese. Sapeva quindi che noi due dovevamo rivelarci reciprocamente le lettere ricevute.

Vorrei ancora menzionare un fatto che illustra la maniera in cui larcivescovo prendeva le sue decisioni. In occasione di una delle nostre visite, egli ci present la lettera di un sacerdote tedesco il quale pregava il mons. Thuc di ordinarlo vescovo. La calligrafia dello scrivente mi era ben nota, sapevo subito chi era il postulante. Larcivescovo ci mostr anche la sua risposta: Egli respingeva la domanda facendo notare che lordinazione episcopale non era necessaria per la salvezza eterna. Si potrebbe arrivare in cielo anche senza lordinazione episcopale. Infatti se cos non fosse, le donne non avrebbero nessuna possibilit di giungere in paradiso, visto che non potrebbero ricevere lordinazione episcopale. Successivamente peraltro il chierico rimandato a mani vuote, non ha omesso nulla per criticare e sconfessare larcivescovo.

Ed era un uomo pio che faceva assegnamento sulla giustizia di Dio. Lodio o la vendetta gli erano estranei. E quale destino ha dovuto subire lui e la sua famiglia! Otto membri della famiglia Ngo erano gi stati assassinati! Per me sono incomprensibili lodio e larroganza con cui veniva perseguitato, in particolare da parte di chierici cosiddetti conservatori della Francia! Per me esiste una sola spiegazione: essi non riuscivano a sopportare il fatto che questo prelato vietnamita, per loro: proveniente dalla colonia, dimostrasse a loro la loro propria meschinit: egli in tutti i settori era superiore a loro, e ci non era perdonabile a questo coltivatore di riso. Nellaprile del 1982 larcivescovo Thuc si ammal di una grave bronchite. Egli veniva curato dalla dott.ssa Hiller, la moglie del signor Hiller, la quale lavorava come medico. Io assistevo Thuc nella miglior maniera a me possibile. Ma per restaurare la sua salute, ai primi di maggio 1982 ci vedemmo costretti a farlo volare di nuovo dalla fredda Monaco nella calda Francia meridionale. Il signor Hiller ed io lo accompagnammo in questo viaggio. Precedentemente avevamo pregato labb Schfer, il quale era stato ordinato da Thuc, di prendersi cura di lui, ma invano. Thuc venne accolto dalla signora Norrant nel proprio appartamento e venne assistito da lei. Presto il suo stato di salute sarebbe migliorato. La sera prima del volo di ritorno a Monaco, facemmo una passeggiata attraverso un bosco vicino. Improvvisamente sentimmo il canto di uccelli, che, anche se fino a quel momento erano per noi ignoti, riconoscemmo come il canto di usignoli. Essi cantavano in maniera meravigliosa. Sarebbe stata lultima volta che ho incontrato larcivescovo personalmente. Ma tramite la signora Norrant ci potemmo informare in ogni momento sul suo stato di salute.

Nellautunno del 1983 il vescovo Vezelis lo port a Rochester/USA, dove egli gestiva un seminario religioso. Ma dopo che tutti gli studenti messicani ebbero di nuovo lasciato questa casa e furono stati sollevati certi rimproveri contro Vezelis, anche larcivescovo Thuc dovette andare in esilio e nel 1984 venne sistemato in un seminario di esuli vietnamiti. Le fotografie che mi raggiunsero da l, facevano vedere un uomo anziano mantenuto bene. Il 13 dicembre 1984 egli decedette poco dopo il compimento del suo 87 anno di et in un ospedale di Carthage / U.S.A. Egli era nato il 6 ottobre 1897 a Phu-Cam/Vietnam. Dopo aver lasciato Rochester aveva abitato dapprima a New York (nellhotel Carter). Due giorni prima della vigilia di Natale, il 22.12.1984, la sua spoglia mortale venne sepolta. Molte cose rimangono non chiarite; colui che ci potrebbe davvero informare, morto. Il suo nuovo luogo di soggiorno ci era stato comunicato da un ex-seminarista di Rochester soltanto ai primi di dicembre 1984. Redassi subito una lettera allarcivescovo, quando venni informato del suo decesso. Le mie righe non lo hanno pi raggiunto. "Doce me, Domine, vias tuas." ("Insegnami, o Signore, le tue vie.") Questo era il motto che il mons. Thuc aveva anteposto alla propria breve biografia. Con la sua morte si chiuse una vita la quale era iniziata con tanto successo personale e la quale infine, dopo la catastrofe accaduta alla sua famiglia nel 1963, dopo la caduta del Vietnam avvenuta nel 1975, era sfociata nella completa umiliazione e solitudine. Questo cammino che gli era predeterminato, gi di per s abbastanza amaro, gli divenne infine un tormento dovuto nella stessa misura alla presunzione ed arroganza di modernisti e conservatori. Egli stesso scrisse una volta: Dopodich inizi la mia via crucis. E questa lo condusse anche a Baton Rouge /USA, dove egli aveva di nuovo esortato i vescovi da lui ordinati a continuare la sua opera.

Mi sono spesso chiesto per quale motivo il mons. Pierre Martin Ng-dinh-Thuc avesse lasciato Rochester, e giunsi al risultato che probabilmente tale motivo era il comportamento del vescovo Vezelis sul quale successivamente ho saputo che era omosessuale. E mi ricordo di unaltra esperienza amara fatta da Thuc, cio del fatto che il vescovo Labourie coltivava le stesse tendenze, ragion per cui larcivescovo si separ da lui.

Preghiamo affinch Iddio voglia accogliere il Suo servitore, dopo questo faticoso cammino della vita, nella Sua casa paterna, dove egli trovi finalmente quiete e pace. R.I.P.
 
(c) 2004-2018 brainsquad.de